La Maglietta della Vergogna

la maglietta della vergogna0001 mod (1)

Ognuno di noi ne ha una. Ne siamo entrati in possesso in un momento importante della nostra vita, sovente il primo moto di indipendenza.. la prima comprata senza la supervisione dei genitori che dicano “scordati che tu possa mai mettere una roba del genere”… In questo improvviso eccesso di libertà prepuberale la vedi e ti ci vedi dentro.

Se sei un maschio hai visioni mistiche in cui arrivando a scuola con quella addosso hai l’immediato rispetto reverenziale di tutti gli altri maschi dell’istituto, elevandoti a maschio Uber-alfa, con conseguente schiera di femmine che ti si appendono al collo, litigano tra di loro per avere la tua attenzione cercano di baciarti a tutti i costi (forse e dico forse magari anche con la lingua…)

Se sei una ragazza invece semplicemente immagini tutte le altre crepare di invidia e sciogliersi nell’acido dell’ inaspettata nuova gastrite che gli si scatena quando ti vedono con quella addosso e notano come ti guarda il vero maschio Uber-alfa della scuola..(di cui a te, na-tu-ral-men-te, non frega nulla, vero?)

Ormai l’avrete capito.. stiamo parlando della MAGLIETTA DELLA VERGONA.

Proprio come le impronte digitali, ha una connotazione unica per ognuno.. in alcuni casi può prendere la forma di toppino attillatissimo con una scritta inglese che non capisci esattamente ( di solito “superfunckin’streetbitch” o “Wet Potato”) ma che scritta così in rosa con i brillantini è “troppo fichissima”, o magari una t-shirt con una pretenziosa scritta “SEX INSTRUCTOR -first lesson free- TAKE THE MOMENT!!”.. (e se sei un ragazzino puoi anche credere che qualcuno ci creda…)

Nel momento in cui ne entri in possesso il tuo cervello rilascia un cocktail di endorfine e serotonina tale per cui fai fatica a trattenere le gambe, lo stomaco è contratto e la sensazione di essere invincibile o irresistibile (a seconda del sesso) diventa una certezza. Pensi anche di uscire dal negozio indossandola ma no.. meglio usarla per l’entrata trionfale in classe il giorno dopo..

La sera sei ancora su di giri come la notte prima di partire per la gita scolastica.. subito sei supereccitato. Non riesci a dormire.. quindi rifletti… c’è qualcosa che non torna… Il tarlo del dubbio fa un timido capolino ma SBAM!!! viene subito brutalmente spiaccicato dai sogni di gloria, potenza e ficherrimaggine che sopravvengono nel momento in cui finalmente ti addormenti..

E così arriva la mattina dopo… salti come un ninja giù dal letto e ti metti subito la maglietta. Poi mutande e calze, ma prima lei.

Nel viaggio verso la devastante vittoria nella cruciale battaglia per la popolarità scolastica, stranamente però, la monolitica certezza di 12 ore prima è vagamente incrinata… sarà che in metropolitana [eh no? Che vi aspettavate?] la gente guarda in maniera strana. Gli sguardi di ammirazione che ti aspettavi in realtà sono piuttosto assenti… quel gruppo di ragazzi più grandi che ridacchiano inequivocabilmente di te fanno resuscitare il tarlo del dubbio.. che ora in, forma di tarlo zombie, si vendica tarlandoti furiosamente la bocca dello stomaco… c’è decisamente qualcosa che non va. Per non parlare di quel tipo che ha visto la maglietta ha fatto un mezzo sorriso e si è fatto un appunto sullo smartphone [ “la maglietta della vergogna” n.d.a]. Forse qualcosa non torna.

Inutile dire che l’entrata in classe non contempla niente di quanto immaginato la sera prima. La sicurezza della tua entrata trionfale si trasforma in una performance di invisibilità ricercata. Magari entri con un libro tra gli avambracci a coprire la maglietta, il ché funziona ancora ancora se sei una ragazza.. ma se sei un ragazzo non fa altro che accrescere la tua sensazione di inadeguatezza.. hai schivato tutti e ti sei seduto/a al banco. Decidi saggiamente di rimandare l’esplosione di gloria all’intervallo.

Ad un certo punto la sensazione di disastro ti sta omogeneizzando il fegato.. man mano che si avvicina la pausa il panico avanza…

Suona la campanella…

Ti alzi e vai verso il bagno, incroci i soliti amici…

Nulla.

Incroci Lei… quella che a causa delle tue serate adolescenziali fa sì che il tuo polso destro sia considerevolmente più forte del sinistro..

Nulla.. non ti caga nemmeno di striscio… come sempre negli ultimi 3 anni.. è troppo impegnata a tastare il pacco a mr Truzzo (un’incrocio tra Donkey Kong e un Bielieber) il quale a sua volta è troppo impegnato ad aspirare col naso il fumo di marlborone uscito dalla sua bocca…

Ma allora…

Non succede un cazzo… a nessuno glie ne frega niente.

Fanculo… in fondo ti senti sollevato mentre come al solito i tuoi amici Inutile e Zavorra vicino a te si stanno facendo i cazzi loro parlando delle performance statistiche dei dadi a venti facce, e tu alla fine prendi coraggio e scrocchi una sigaretta a Zavorra..

“da quando fumi??”

“Da adesso.”

Ti da una MS senza filtro da un pacchetto rubato al nonno tisico..

Il rumore di un accendino e il crepitio della paglia che si accende vicino al tuo viso fa un rumore assordante nelle tue orecchie. La boccata di fumo che aspiri fa schifo.. ma tiri giù tutto nei polmoni, non tossisci e lo sputi in verticale come un gigantesco totem grigio-azzurrino.

Funziona.. occhi nuovi si posano sulla tua persona, e purtroppo anche sul tua indescrivibile capo di abbigliamento.

E così che Mr Truzzo, staccandosi la ventosa che gli sta facendo succhiotti sul collo esclama..

“hei quella ce l’ho anch’io!”

Vuoi morire.. adesso ti tocca bruciare la maglietta.

Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Guardi la siga che hai in mano.. “cara mia…” pensi “… è l’inizio di una lunga amicizia.”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...