La Faccia da Duro

la faccia da duro mod

..L’abito fa il monaco, ma non fa mai il monaco che il monaco verrebbe..

Facciamo un esempio:

Conosco una ristretta serie di persone che se per vostra disgrazia decidessero di annodarvi le gambe con le braccia, il loro problema principale sarebbe se fermare il tutto con un bel nodo fatto con la vostra lingua, o magari usare qualcos’altro di vostro.

Se dovessero farvi una rinoplastica riduttiva per moderare la vostra molestia, la farebbero con la scioltezza, la rilassatezza e la velocità con cui si spegne un interruttore.

Sarebbero solo i vostri ricettori del dolore impazziti che vi comunicherebbero che qualcosa è andato storto.. e quel qualcosa per la precisione è il vostro improvvisamente stortissimo setto nasale.

Il bello di queste persone è che non direste mai che sono così cazzute. Oddio, magari lo intuireste, ma questo significherebbe che siete persone intelligenti, il che fa sì che per voi non sia un problema.. non ci avreste mai nulla da ridire.

Sono simpatiche, brillanti, hanno un sorriso gioviale e la loro espressione è tendenzialmente sempre cordiale e rilassata. Potrebbe venire voglia di abbracciarli. Potrebbe venire, ma è meglio che non venga.

Una cosa che queste persone non fanno mai è montare la faccia da duro.

La faccia da duro è il distintivo del cretino.

Un po’ come quegli animali che imitando i loro sosia velenosi sfoggiano colori sgargianti per mascherare il fatto che sono morbidi come il burro e gustosi come un cremino di pasticceria.

Questo ci porta al mr. Facciadaduro che ho avuto il piacere di incrociare l’altra sera.

Ovviamente Mr facciadaduro gira in branco. È sovente quello grosso del gruppo, e quando è con le sue amichette si sente il padrone del vagone. Si stravacca, si riserva giusto il tempo di farsi la grattata alle palle di rito, e poi molla uno sguardo truce ai presenti. Ma prima lo collauda con il riflesso del finestrino

Siamo tutti molto intimoriti.

La sua postura standard prevede le gambe aperte modello pornodiva con braccio a penzoloni nel mezzo, disattivazione dei muscoli del collo con coseguente appoggio della testa al vetro del finestrino, curvatura della bocca modello “Dreddlaleggesonoio” e, ovviamente, monosoppracciglio mannaro piantato a V.

La sua presenza manda in sovraccarico il sistema di comunicazione delle vecchiette sentenziose presenti, che vanno in crash bloccandosi con un’espressione di disgusto che voi riuscireste a emulare solo mordendo un lime appena tirato fuori dal congelatore.

“ ‘zzovuoi.. tispaccoilculo” nel suo vocabolario sostituisce “ciao”, ma anche “mi piaci” e “un caffè per favore” quindi possiamo capire perché non sia mai di ottimo umore,  non riscendo mai a ottenere quello che vuole dalle ragazze e al bar, occasionalmente prendendosi scrosci di schiaffi dai camerieri.

Mr Facciadaduro però è un tenerone.. e lo si vede nei momenti in cui incontra una persona normodotata che si vuole divertire con lui e non c’è un tornello o una porta scorrevole a dividerli.

Ipotizza di star uscendo dai tornelli di una fermata deserta e di vedere Mr Facciadaduro che si avvicina di corsa seguito da suo harem di decerebrati barbedifica.

Appena il tornello si apre e tu passi, lui ci si fionda in mezzo scalzandoti e, siccome lui è il duro tra i suoi amichetti con le cotonelle tra le dita dei piedi, usando la forza di Jean Louis David e la facciadaduro più facciadaduro del mondo, blocca con le mani le paratie di vetro per far passare quelle bratz androgine che si porta dietro.

Ma qui ha il primo problema: gli servono due mani per tenere le paratie, e per far passare la visiera del cappellino del suo amico  Johnhathan Cucuzzone deve toglierne almeno una.

Il tornello intanto emana un grido di dolore che ricorda l’innesto della retromarcia in una Fiat Uno 1100 del ’92 guidata da un pensionato sordo.. GnRRRRRREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEeeeeeeeeeeeeEEEEEEEEEEEEEEeeeeeeeee…

Con la coordinazione di un gruppo di mosche che cercano di centrare una finestra, alla fine uno dopo l’altro passano tutti.. ed è li che mr. Facciadaduro si accorge del secondo problema: il tipo che è rimasto tutto il tempo a fissarli sghinazzando (sei tu qualora te lo stessi chiedendo).

Johnhathan e le Pollypocket stanno guardando.. quindi Facciadaduro non può mollare.. ne perderebbe di credibilità quindi, dall’altra parte del tornello (che nel frattempo si è chiuso con un sospiro di sollievo), vi recita la sua filastrocca preferita “’cazzovuolequesto.. cazzo vuoi.. chetti fissi”

Non vedendo reazioni apprezzabili da questa parte, si confronta con le bruttecopie dei Dead or Alive dietro di lui con uno sguardo rapido e, sentendosi incitato, azzarda un bluff: “devo venire di la?…”

La trappola è preparata….

Basta alzare le sopracciglia.. non c’è bisogno di proferir parole. Se proprio si volesse dare enfasi basta allargare leggermente le braccia a mo’ di “se proprio devi..”

Come un pesce attirato dal’esca nella nassa (mi scuso con gli amici pesci per l’infelice paragone), con passo molleggioso e grandi movimenti delle spalle mr. Facciadaduro esce e si avvicina… ma i criceti nel suo cervello hanno intuito qualcosa e hanno ingranato l’indietro tutta sulle loro ruotine… però è troppo tardi: non c’è più il tornello a dividerlo dall’interlocutore..

Una sirena nella sua testa sta gridando con voce metallica “ERROR ERROR ERROR DANGER DANGER DANGER..”

Si ferma quindi a prudenziali 3 metri di distanza (come se tu potessi davvero picchiare uno così..) e azzarda un “bhe quindi?”

Peccato che la voce in sviluppo puberale lo tradisce.. emettendo uno squittio tragicomico.

La fermata intanto si è un po’ popolata..

la trappola scatta.

“Quindi niente. Per tornare di là adesso devi comprare il biglietto.”

poi gli giri le spalle e te ne vai.

sì: puoi darti una pacca sulle spalle.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...