L’Orda.. una tragedia (anche) musicale.

l'orda

L’autunno alla fine ha deciso di non farsi vivo.

Infatti pare sia tornato Giugno, così… di colpo, della serie “.. scusate avevo dimenticato le chiavi”.

Questo provoca nella mia persona due sentimenti, che per quanto simili sono nettamente distinti: l’irritazione-1, perché io amo il freddo, quell’aria frizzante che ti stringe i capillari intorno agli occhi la mattina presto appena uscito dal portone di casa, l’inverno, la neve , il gelo, il permafrost…

e l’irritazione-2, perché sono decisamente vestito troppo pesante, cosa che avrebbe potuto facilmente portare all’irritazione3.. se non ci avesse pensato a portamela “L’ORDA”.

Infatti con il perdurare della “bella” stagione, le streghe del nuovo millennio, travestite da maestre di asilo, (comunque  riconoscibili dalle inconfondibili ali di pipistrello malcelate sotto le braccia) decidono di far godere del “bel” tempo residuo le loro schiere di scimmiette urlanti, almeno finchè quel tronato di Giugno non si decida a trovare le sue cavolo di chiavi e si levi dai marroni.

Quindi, per far sì che i goblin godano al massimo del sole, del blu del cielo e dell’aria aperta non c’è modo migliore che farli scendere tutti sottoterra a prendere la metropolitana.. chiaramente.

L’invasione di ultra-corti si riversa come un’onda all’apertura delle porte.. i mocciosi occupano ogni spazietto disponibile, disperdendosi ma mantenendo comunque un nucleo compatto (cosa che denota un addestramento invidiabile dai più cazzuti membri della S.A.S..) e facendo sì che gli sventurati occupanti vengano loro malgrado spinti e schiacciati ai bordi del vagone, come barchette fracassate sugli scogli dalla corrente.

Però a fracassarsi sugli scogli non sono solo le barchette.. ma anche i meno metaforici coglioni dei viaggatori, come me costretti, per tutto il tragitto, a resistere alla tentazione di calpestare i nanetti, a subire urli, sentire le maestre urlare uno per uno i nomi di tutti seguiti da un altrettanto urlato “non disturbate i signori!” (ecco.. appunto), imparare i poteri di tutti i Gormiti con tutti, TUTTI, i rispettivi suoni onomatopeici.. (per non parlare di quando stanno fermi e ti fissano in silenzio.. roba da brividi.)

Nel mio retrocranio comincia a farsi strada una magica melodia.. dimenticata da tempo..  una nenia leggera ma potente..

È Joey Ramone, versione action figure di 10 cm, che appena comparso sulla mia spalla, con una chiara mimica delle braccia scandisce a tempo le parole “beat on the brat...”

Intanto  “KEEEVIN!! NON TI ALLONTANARE”

“beat on the brat”

“BDSHHH” “PAPAPAPAPAPA” “AHIAAAAAA-HAHA”

“CARLAMARIIIIIA LASCIA LA BORSA DEL SIGNORE”

“…beat on the brat..”

“MAEEEEEEESTRA! GIANPIERGIORGIO MI HA TIRATOI UN CALCIOROTANTE!!!”

“With the baseball bat! Oh yeah….”

“MARIOANTONIO NON E’ LA NOSTRA FERMATA! (e ti pareva)

what can you lo-o-se”..

RISALI SUBITO SUL VAGOOooOOooOONEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!

La mia sopportazione è ai minimi, dopo l’ultimo acuto della giunonica maestra sento quello che probabilmente è sangue caldo che mi cola dal timpano sinistro, sono annebbiato e Joey Ramone sulla mia spalla sta continuando a mimare un pestaggio con la chitarra talmente veloce che sembra in crisi epilettica.

Guardo I miei compagni di viaggio più alti di 90cm e noto che muovono la testa allo stesso ritmo.. il loro labiale non inganna: “..with a baseball bat .. oh yeah.. oh yeah oh –oh-yeah… ”

“MAEEESTRA GUARDA COME FACCIO LA RUO…”

Sto per farlo! Sto cercando convulsamente nella borsa la tragicamente assente “baseball bat”.. èd è in quel momento la sento, la salvifica, calda e conciliante Voce Fuoricampo che dice “prossima fermata-Porta Nuova” e aggiunge con  tono complice.. “appena apro le porte  mettiti in salvo… ti copro io..”..

Grazie Voce Fuoricampo.. non dimenticherò mai quello che hai fatto per me stamattina. Mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...